Il posizionamento sui motori di ricerca è ancora una strada percorribile per il marketing turistico?

seo

Tutti parlano di posizionamento, SEO, SEM, ottimizzazione, link building, page rank… ma oggi è ancora possibile riuscire a posizionare la propria struttura turistica sui motori di ricerca?

La risposta è una sola: dipende!

Se siete un hotel di Roma, e volete posizionarvi con la keyword “hotel roma” dovete investire un budget milionario in SEO per riuscire ad essere presenti nella prima pagina del motore di ricerca. Vi sono 192 milioni di risultati!

Ne vale davvero la pena? Ci sono tante alternative promozionali nel web marketing turistico, che portano risultati migliori, in minor tempo ed a costi ridotti.

Se invece siete un b&b di Pinerolo o un B&B di Matelica il discorso cambia. In questi casi sarà sicuramente più conveniente effettuare un investimento in posizionamento per le keyword “bed and breakfast pinerolo” e “b&b matelica”. Tale investimento iniziale porterà degli indubbi benefici sul lungo periodo e non saranno immediati.

Nel caso del B&B di Matelica, la concorrenza si limita “solo” a quasi 70.000 risultati, invece l’hotel di Pinerolo deve competere con 217.000 risultati.

Il SEO richiede del tempo per essere effettuato in maniera corretta, e spesso il tempo è una cosa che gli albergatori non hanno. Ecco perchè preferiscono investire in pay-per-click o DEM, in quanto il feedback è quasi immediato e vi sono dei parametri chiari da prendere a riferimento (i tassi di conversione, i click, le impression,…). Il SEO è invece un settore “grigio”, dove la credenza comune che si sta diffonendo è: pare che dobbiamo farlo, ma non riusciamo a monitorare i risultati di questo posizionamento. E’ vero. Monitorare i risultati provenienti dal SEO non è semplicissimo, ma dopo 4 mesi dall’investimento iniziale vedere che il proprio hotel è in terza posizione su google è sicuramente una bella soddisfazione. O no?

 

Vuoi una mano per posizionare il tuo hotel? Contattaci.

 




I più letti