Le caratteristiche indispensabili che deve avere il sito web di un hotel per essere coinvolgente

sito-web-per-hotel

Il look and feel di un sito web di un hotel ha lo scopo di catturare l’attenzione dell’utente, mentre il testo deve contenere le informazioni di base con l’obiettivo di convincere il visitatore a fare una prenotazione. I contenuti devono essere precisi, coinvolgenti e rilevanti e vanno scritti pensando sempre al proprio brand, al proprio posizionamento strategico ed ai clienti target.

Il sito web dell’hotel deve essere il canale di distribuzione più importante e lo strumento di marketing primario.

L’obiettivo principale di qualsiasi sito web di un hotel è quello di trasformare i visitatori in clienti. Sono necessari numerosi fattori per raggiungere questo obiettivo, a partire da una progettazione accattivante ed un layout user-friendly. I contenuti testuali del sito web devono essere preparati per soddisfare due obiettivi: Il primo è fornire una descrizione accurata del proprio hotel e informare gli ospiti potenziali su alloggi, struttura, servizi, spazi per eventi e posizione. Il secondo è quello di fornire contenuti per i motori di ricerca in modo che possano eseguire la scansione, l’indicizzazione, e mostrare i risultati nelle loro SERP.

Molti sviluppatori e agenzie di marketing digitale tendono a sminuire l’importanza del copywriting di qualità per il sito dell’hotel, su misura per ogni segmento di clientela e ogni pagina del sito. Tuttavia, i continui aggiornamenti di Google stanno influendo in maniera importante per quanto riguarda la qualità e l’originalità dei contenuti testuali sul sito dell’hotel. Molti siti web di hotel e strutture ricettive hanno ancora contenuti obsoleti e banali e pertanto sono stati seriamente penalizzati da Google nei risultati organici.  Per ottenere i migliori risultati per il SEO per hotel, è fondamentale puntare sul contenuto del sito ed evitare accuratamente le seguenti pratiche.

 

Gli errori più comuni che gli albergatori fanno nel sito web dell’hotel

Ecco i due errori più comuni che i gestori del sito web di una struttura ricettiva commettono più di frequente e alcuni suggerimenti per evitarli.

Contenuti duplicati

I motori di ricerca odiano contenuti duplicati. Le informazioni duplicate non aggiungono valore per gli utenti, e quindi sono viste da Google al pari dello “spam”. Quando due o più pagine web vengono identificate come “troppo simili”, una o più di queste pagine web di solito scompare dalle pagine dei motori di ricerca risultati (SERP).

Cosa fare:  Gli albergatori non possono evitare di condividere la descrizione della propria struttura sui siti delle OTA, GDS e fornitori. E’ quindi buona pratica preparare differenti descrizioni in modo da evitare di fornire lo stesso contenuto a tutti i partner. Questo è stato un grave problema nel settore del web marketing turistico per molti anni, in quanto è molto più facile copiare e incollare il contenuto esistente piuttosto che scrivere descrizioni molto differenti. Il risultato inevitabile è che molti dei siti partner siano favoriti rispetto al sito del proprio hotel perchè hanno un’importanza maggiore sul web e quindi vengono considerati più attendibili.

Differenze tra contenuto ufficiale e contenuto user-generated

Gli utenti hanno oggi più che mai accesso ai contenuti ufficiali e non ufficiali (ovvero generati dagli altri utenti). Con contenuto ufficiale intendiamo il contenuto creato e messo online dalla proprietà attraverso il sito dell’hotel, Social Media, blog aziendali della struttura. Con contenuto non ufficiale intendiamo il contenuto generato dagli utenti, come le recensioni su Tripadvisor o messaggi alla pagina di Facebook dell’hotel. Il concetto da avere in mente è semplice: maggiore è la differenza tra il contenuto ufficiale e quello non ufficiale e meno credibile è il sito web dell’hotel. Meno credibilità equivale a meno prenotazioni e quindi meno fatturato.

Questo l’allineamento del contenuto è relativamente semplice: ad esempio potresti rimuovere la parola “lusso” dalla descrizione delle stanze se gli utenti sono apertamente in contrasto con l’aspetto “luxury” dell’hotel oppure  rimuovere il “premiato” dalla descrizione del tuo ristorante se questo ha tante recensioni negative su Yelp. Ricorda che la cosa fondamentale nella gestione della reputazione è rispettare le aspettative.

 

Il processo per generare contenuti di qualità per il sito web del tuo hotel

Che tipo di contenuti deve avere il sito dell’hotel per aumentare le prenotazioni dirette? I motori di ricerca ed i siti per lo scambio e la condivisione delle opinioni da parte dei consumatori hanno bisogno di contenuti pertinenti ed unici. Qualsiasi sito web senza contenuti coinvolgenti e strutturato per essere navigabile in maniera intuitiva avrà difficoltà a comunicare il prodotto turistico al viaggiatore e sarà difficoltoso  raggiungere posizionamento significativi sui motori di ricerca.

Vediamo il processo ideale per l’ottimizzazione dei contenuti per il sito web del tuo hotel.

  1. Brand: Tutto inizia con la ricerca del brand. La prima cosa da fare è un meeting tra il copy e l’esperto SEO per discutere in merito al brand della struttura: messaggio da trasmettere, linguaggio, tono, etc.. sono tutti parametri importanti da prendere in considerazione in questa fase. Questa discussione pone le basi per il contenuto del sito web da sviluppare successivamente secondo le specifiche richieste del management della struttura.
  1. Questionario: All’hotel viene richiesto di compilare un questionario che analizza le specifiche esigenze di business e gli obiettivi primari da raggiungere, la segmentazione della clientela, i tassi di occupazione attesi, il competitive set e tanto altro. Il questionario chiede all’hotel di presentare le tipologie di camere, i servizi offerti, le imprese locali, le attrazioni e tutti gli altri dettagli che differenziano la struttura dai suoi concorrenti.
  1. Ricerca delle parole chiave: La collaborazione tra il contenuto editoriale ed il SEO inizia con la ricerca delle parole chiave. Cosa ricercano i clienti potenziali? Le ricerche in ambito turistico vengonp fatte sulla base di parole chiave geografiche. In questa fase il consulente SEO avvierà una fase di ricerca approfondita rispetto alla specifica posizione dell’hotel al fine di scoprire ciò che gli utenti stanno cercando sui motori di ricerca. Le parole chiave da prendere in considerazione sono quelle con il più alto volume di ricerche.
  1. Revisione dei contenuti ufficiali: La coerenza è fondamentale. Il copywriter e l’esperto SEO esamineranno insieme il contenuto ufficiale dell’hotel in modo da mantenere un’immagine coerente sia online che offline. Questo include brochure, opuscoli, video e qualsiasi altro suppporto di marketing che l’hotel utilizza per promuovere la propria attività. Tale analisi comprande anche i comunicati stampa e tutte le notizie che possono essere presenti online relative alla struttura.
  1. Revisione del contenuto non ufficiale: Il contenuto non ufficiale è importante tanto quanto il contenuto ufficiale, anzi forse anche di più. Il contenuto ufficiale ritrae la struttura secondo le indicazioni della proprietà e del management; il contenuto non ufficiale ritrae invece la proprietà nel modo in cui viene vissuta dagli ospiti reali. Il copywriter e l’esperto SEO andranno ad analizzare attentamente i giudizi su Tripadvisor, Yelp, Social Media, blog e tutte le altre fonti  online per capire l’immagine della struttura dal punto di vista della clientela.
  1. Scrittura dei contenuti SEO: Quando la fase di ricerca è stata completata, il copy e lo specialista SEO iniziano il processo di scrittura, producendo contenuti che siano allo stesso tempo coinvolgenti ed ottimizzati per i motori di ricerca. Questo comporta l’uso delle informazioni raccolte durante il primo incontro con la struttura, le informazioni acquisite attraverso i contenuti non ufficiali e grazie al questionario. Oltre a ciò, vanno incluse le parole chiave ricercate in precedenza. Tale operazione richiede molta abilità ed un altissima attenzione ai dettagli.
  1. Revisione dei contenuti: Una volta che i contenuti del sito web sono completi, vengono inviati all’hotel per la revisione. A volte ci sono punti critici che l’albergatore vuole approfondire in quanto non sono stati inclusi durante la prima fase di raccolta delle informazioni. Tali modifiche vengono incorporate nel progetto complessivo dei contenuti del sito web, assicurando che le modifiche non vadano ad influenzare le operazioni di posizionamento effettuate in precedenza.
  1. Integrazione dei contenuti nel sito: Ora si procede all’inserimento dei contenuti nel sito web dell’hotel, controllando la formattazione e la presenza di tutti i link interni alle altre pagine del sito. Una volta che il contenuto viene implementato, si vanno ad installare i sistemi di analisi del traffico in modo da tenere sempre sotto controllo le performance e per apportare le modifiche necessarie per avere sempre un ottimo posizionamento sui motori di ricerca.

 




I più letti