Social Media Marketing: fidatevi dei professionisti

Social Media Marketing per piccoli territori

Scrivo questo post sull’onda di un’esperienza molto positiva avuta con una piccola Proloco locale dell’Alto Vicentino.
Parliamo di una zona industrialmente importante, culturalmente stimolante e turisticamente importante con il grosso difetto di non essersi mai promossa adeguatamente né offline né online, forse perché non ha mai creduto di essere interessante.
Un po’ come una ragazza timida che sta sempre in casa perché pensa di non interessare al mondo.

La situazione di partenza era proprio questa e l’evento che ha fatto scatenare la voglia di Social Media Marketing è stata una festa popolare che, da oltre 20 anni, si svolge in quel comune.
Questa Proloco ha contattato dei professionisti, tra i quali c’ero io, ed è stata messa in pieni in poco tempo una piccola strategia relativa alla comunicazione sui Social Media.
Per un luogo e un’associazione abituati al consueto manifesto o volantino è stato un grande passo avanti.
I risultati sono arrivati e, soprattutto, sono restati.
I contatti con la pagina dell’associazione sono triplicati, non sono calati dopo l’evento e, cosa più importante, l’interazione con la proloco locale attraverso la pagina di Facebook si sta dimostrando costante e continua, malgrado i post siano calati come fisiologicamente accade dopo un evento.

Questo mi ha fatto pensare e mi da dire, ora, che una buona strategia sia applicabile sia ai piccoli eventi che a quelli immensi.
La sostanza non cambia: occorre pensare, creare, programmare, seguire e continuare su questa strada.
Ma come si fa?  Non vorrete mica che una proloco stia sui social tutto il tempo?
No di certo … i professionisti ci sono per questo!
Ecco qualche consiglio per chiunque abbia voglia di fare del gran bel marketing territoriale anche sui social.

1) Crea una pagina, non un profilo Facebook
La pagina vi permette una gestione migliore, è la soluzione giusta e, inoltre, vi dà la possibilità di guardare le statistiche che sono fondamentali per capire come state andando.
Al prossimo ente turistico che mi dirà “aggiungi agli amici”, mi verrà l’orticaria!

2) Posta, testa, analizza
Non esistono assiomi sul web. Occorre, per questo motivo, buttare sempre un occhio a numeri che ci parlano più di quanto crediamo. Controlla cosa dici, come lo dici, quando lo dici.

3) C’è sempre qualcosa da dire o da fare
Non lasciare silente la tua pagina. Nella tua strategia di comunicazione includi anche i periodi di “magra”.
A volte, una foto, un pensiero o qualcosa di simile (sempre inerenti all’ambito della nostra pagina) sono utili per mantenere alta l’attenzione e per farci ricordare.

4) Twitter è fondamentale
Non sottovalutare mai il potere di Twitter. E’ un social molto “astuto” in ambito di marketing territoriale.
Se vuoi farti un piacere, NON collegarlo mai direttamente a Facebook.
Si tratta di un social diverso, con il suo proprio linguaggio.

5) Fidelizza i tuoi follower
Che sia Facebook o Twitter o qualsiasi altro social, trova il mondo per legare con la gente che ti segue.
Crea una consuetudine tipo una foto postata ogni mattina o un pensiero prima di ogni pranzo.

6) Cura la qualità
Posta solo con un linguaggio consono, corretto, che dimostri la tua professionalità.
Scegli foto che abbiano un senso e che siano qualitativamente belle, fatte bene.

7) Stabilite un budget per curare la comunicazione sul web
Perché per un manifesto si accantona del budget e per il web no? Cosa cambia?

Potrei andare avanti all’infinito a metter giù piccoli punti fondamentali per una corretta strategia social per le piccole Proloco.
C’è un solo grande consiglio che può racchiudere tutti questi in uno scrigno contenente successo, buoni risultati e ritorno sull’investimento: affidatevi a chi queste cose le sa fare!
I Social Media, gestiti ai fini di crescita e promozione, non sono cose da ragazzini che perdono tempo con uno smartphone in mano.
Uno degli errori più grandi dei nostri tempi è continuare a considerare tutto ciò che scorre e arriva dal web come un qualcosa di leggero, impalpabile, non tangibile.
La comunicazione, anche se non è stampata su carta o non si presenta sotto forma di manifesto, è ugualmente importante.
Come un grafico vi curerà l’immagine di un manifesto, come uno stampatore lo preparerà, come il meccanico vi aggiusta la macchina, allo stesso modo i consulenti di Web Marketing sono esperti nel fare il proprio lavoro.

Un budget, non importa se piccolo o grande, messo a disposizione di chi conosce le dinamiche tortuose delle rete può essere l’investimento che rende nel miglior modo se affidato ad un professionista!
Fidatevi dei professionisti!

Giovy Malfiori
@Giovyfh




I più letti