Le 12 chiavi per una strategia di Content Marketing di successo

content marketing turismo

In un’era in cui il tempo è una risorsa limitata e “patience is a disappearing virtue”, la vera sfida risiede nella capacità di catturare l’interesse degli interlocutori. Come? 

  • Prestando attenzione agli utenti, in modo da identificare rapidamente i loro bisogni manifesti e latenti
  • Raggiungendoli in modo tempestivo
  • Impegnandosi con dedizione al fine di costruire una relazione durevole e di orientare le conversazioni.

Emergere dal rumore è una sfida sempre più ardua e per vincerla è indispensabile aggiornare costantemente e in mondo flessibile la vostra strategia di Content Marketing.

content marketing content is the king contenuti

In un ecosistema vivo, dinamico e complesso come quello digitale quale arma migliore che creare contenuti di valore per stabilire e mantenere un vantaggio competitivo? Infatti, tra l’enorme mole di stimoli comunicativi che bombardano costantemente i consumatori, è il navigatore stesso a trovare autonomamente le informazioni di cui ha bisogno nel momento in cui la sua attenzione e la sua predisposizione ad accoglierli sono massime.

Una strategia di Content Marketing mira a fornire agli utenti la risposta alle domande che si stanno ponendo, veicolando tutti i dettagli rilevanti che a loro interessano e aiutandoli a scoprire cosa ti rende speciale. È un percorso che richiede sforzi importanti su più fronti, ma se si riesce a svilupparlo e implementarlo i vantaggi saranno molteplici: aumento del coinvolgimento, creazione di consapevolezza e generazione di buzz e word of mouth attorno al tuo brand.

Prima di iniziare…

– Definisci e conosci il tuo pubblico di riferimento
Cercare di suscitare l’interesse di tutti vuol dire, in fondo, non attirare l’attenzione di nessuno, per cui alla base di una strategia di Content Marketing vi è l’identificazione di un target preciso a cui tentare di fornire ciò di cui ha bisogno. Come? Ascoltandolo, immedesimandosi in lui, cercando di pensare come lui e di comprenderne in maniera profonda i desideri manifesti e latenti.

– Poniti degli obiettivi
La domanda è: “perché stai sviluppando contenuti per quel determinato pubblico?”. In base alla risposta potrai valutare idee e opportunità e potrai organizzare un piano editoriale ben definito. In fin dei conti, se non stai dove stai andando e perché, come farai a capire quando arriverai?

Come vuoi essere visto dall’esterno? Scegli uno stile guida e seguilo!
I contenuti che pubblichi danno forma alla percezione che gli altri hanno di te, per cui diffondi informazioni mirate, utili e pertinenti e mantieni coerenti le tue pubblicazioni nelle diverse piattaforme, così da veicolare una forte brand personality. Per molti l’obiettivo è la viralità, ma che senso ha un contenuto globalmente diffuso che però non viene ricondotto alla tua area di business e non presenta uno stile riconoscibile?

contenuti utili

– L’unione fa la forza!
Riunisci i membri dello staff e spingili a lavorare insieme, perché solo con un approccio di “intelligenza diffusa” potranno emergere idee innovative e originali che ti renderanno unico agli occhi dell’audience. Inoltre, conferendo un certo grado di responsabilità ai tuoi dipendenti, essi si sentiranno coinvolti in prima persona nella strategia aziendale e metteranno volentieri le loro conoscenze al tuo servizio.

staff dipendenti personale

In itinere…

Lasciate ai professionisti quel che dev’essere professionale
La comunicazione non è mai scontata come può apparire. In linea di massima, dei contenuti di qualità dovrebbero essere sintetici, esaustivi, lineari, ben organizzati e personalizzati…tutto ciò non si può ottenere con un approccio dilettantistico! Sono necessarie una profonda e continua ricerca, l’analisi delle best practice e un’organizzazione precisa per evitare errori fatali, quindi è bene affidarsi a dei professionisti del settore.

storytelling tell a story

Punta sullo storytelling
Raccontare storie è parte essenziale della natura umana e può diventare uno degli strumenti di comunicazione per te più efficaci. I post freddi e impersonali non funzionano perché non catturano l’attenzione e non suscitano emozioni, mentre la tua personalissima storia trasmette la sensazione di unicità a apre un ponte comunicativo tra te e la tua audience. Esci dall’autoreferenzialità, rendi il tuo brand più umano e fanne toccare l’essenza a chi ti segue per emergere dal rumore!

Utilizza le immagini e ottimizzale
Per i tuoi follower una foto, un video o un tour virtuale vale più di mille parole, ma questi elementi sono allettanti anche per i motori di ricerca e, quindi, aiutano la SEO. Ottimizza i contenuti multimediali fornendo Alt Tags, ossia scrivendo brevi e precise didascalie in modo naturale e senza abusare.

Perché farlo? Tra le tante, eccoti due buone ragioni:

• Puoi far comparire la foto nella galleria di immagini di Google
• Puoi rimediare a un possibile deficit di caricamento dell’immagine, facendo apparire all’utente la tua descrizione piuttosto che un freddo e fastidioso spazio bianco

 

Il contenuto è pubblicato, ma non è ancora finita…

Accogli a braccia aperta le recensioni
Non forzare quelle positive né elimina quelle negative, ma accetta volentieri le opinioni dei consumatori in modo naturale e con spirito costruttivo. I giudizi positivi ti forniscono una pubblicità spontanea e aumentano la tua credibilità, mentre quelli negativi ti offrono la possibilità di trasformare un cliente insoddisfatto in uno che ti concede una seconda chance.

customer orientation customer relationship management

Aggiornamenti regolari
Gli utenti cercano informazioni tempestive e gli stessi motori di ricerca premiano i contenuti costantemente aggiornati, per cui, dopo aver creato dei post con informazioni utili, non abbandonarli a se stessi e preoccupati di apparire sempre up to date.

Sii social
Le piattaforme social offrono opportunità di coinvolgimento informale e pervasivo, ma è indispensabile sviluppare una strategia specifica per ciascun canale ed evitare di duplicare i post in modo automatico. Sulla base degli interessi e delle abitudini del tuo target, puoi concentrarti sulle piattaforme più utilizzate e fargli incontrare lì i contenuti di alta qualità che hai prodotto e che rispondono ai suoi bisogni. Coordinando la tua politica di comunicazione, puoi far sì che i tuoi messaggi diffusi nei borghi della Rete lavorino insieme per creare un multiforme dialogo con gli ospiti attuali e potenziali.

team l'unione fa la forza gruppo staff

Riproponi i tuoi contenuti
Niente deve essere considerato “usa e getta”! Creare contenuti efficaci richiede un ingente dispendio di tempo e risorse ed è dunque bene pensare fin da subito al modo in cui possano essere riproposti in diverse occasioni.

Monitoraggio
Misura il traffico e l’interazione degli utenti, cercando di interpretare i messaggi impliciti che ti stanno inviando. Se qualcosa non va, sii aperto a eventuali modifiche.

 

Articolo di Federica Miceli.



I più letti