Non solo TripAdvisor: come ottenere un’ottima brand reputation su tutti i portali di recensioni

distribuzione turistica online

22 siti web e 9 sessioni di ricerca: secondo uno studio di Google sono questi i valori medi delle ricerche online del viaggiatore medio che intende prenotare. Queste ricerche avvengono non solo sulle OTA ma anche sui portali di recensioni in senso stretto.

Le OTA come Booking.com, Expedia, Venere e così via, vengono utilizzate dagli utenti principalmente per prenotare il soggiorno e in questo senso svolgono la funzione di agenzie di viaggio. Esse sono importanti per l’utente quando si trova nella fase di prenotazione poichè in quel momento effettuerà la scelta finale sul suo soggiorno. Esiste un’altra tipologia di portali ugualmente importanti, consultati dai viaggiatori online prima di prenotare, quando sono nella fase di ricerca informazioni.

Ci riferiamo per esempio a TripAdvisor, Google e Yelp ma anche a Holiday Check e Zoover. Come le OTA, è bene conoscere nel dettaglio anche questi portali poichè l’albergatore 2.0 deve avere il controllo della propria struttura anche su di essi.

L’importanza dei portali “aperti”

I portali di cui parliamo vengono definiti “aperti” (a differenza delle OTA che sono invece portali “chiusi”). Per conoscere tutto quello che serve sapere sui portali aperti e scoprire perchè è fondamentale per il tuo hotel ottenere un’ottima reputazione su di essi, vi invitiamo a scaricare l’articolo completo di Customer Alliance.

pulsante-SCARICA-GRATIS-03

Contenuto sponsorizzato.




I più letti