Come impostare un piano di social media marketing per hotel

social media

Se sei arrivato a leggere questo articolo è perchè hai cominciato a farti delle domande riguardo a come promuovere la tua struttura alberghiera sui social. In altre parole, ti stai domandando come impostare un piano di social media marketing per il tuo hotel.

Mi fa molto piacere sapere che non hai dato in mano la gestione dei tuoi profili social al primo stagista di passaggio; o magari, se l’hai fatto, ti sei reso conto da solo che un approccio del genere non aiuta, anzi!

Vorrei prima di tutto dirti due parole riguardo al social media marketing, parolone che sentiamo nella bocca di tanti, ma che pochi sanno spiegare effettivamente cos’è.

social icon

Che cos’è il social media marketing?

Il social media marketing è una branca del marketing che si caratterizza per l’utilizzo di social network come piattaforma di vendita, ma molto più spesso anche di condivisione e diffusione di contenuti, che hanno lo scopo di far conoscere la tua attività, nel caso specifico, il tuo hotel.

Perché hai bisogno di un piano di social media marketing per il tuo hotel?

So che in parte ti sei risposto da solo, ma voglio essere sicura che il concetto sia ben chiaro, prima di affrontare il succo del discorso e spiegarti come si organizza e pensa un piano di social media marketing.
Pubblicare contenuti a caso non è di alcun beneficio, l’hai visto anche tu. Le prenotazioni non aumentano, l’interesse verso il tuo albergo neppure. Inoltre rischi di creare e comunicare un’immagine di te e del tuo prodotto lontana dalla realtà (specie se usi delle foto amatoriali e tutte sfuocate, ma ci fermiamo sui dettagli in un secondo momento).
Con un piano di social media marketing, pensato e studiato specificatamente per la tua struttura, i risultati sono assolutamente diversi.

Non voglio girarci tanto intorno: quello che a te serve è aumentare il fatturato e riempire le camere del tuo hotel, ma ricordati sempre che i social network non sono nati per vendere, ma per passarci il tempo.

Con questo non ti sto dicendo che tramite Facebook o Instagram non venderai nessuna camera, “perché tanto la gente va sui social per farsi gli affari degli altri”, ma che elaborare un piano di social media marketing per un hotel è un lavoro che copre diversi fronti, molto spesso non direttamente misurabili in camere vendute. Di questo devi esserne consapevole.
Sto parlando di brand awareness, che in linguaggio comune significa “delineare lo spirito della tua attività” e trovare un modo per farlo conoscere al mondo.

Cominci a capire perchè non è proprio una cosa facile?

social media

Come impostare un piano di social media marketing

1. Fissa uno o più obiettivi.

La prima cosa che devi fare è fissare un obiettivo. Devi chiederti il perché vuoi utilizzare i social per promuovere la tua attività e che cosa vuoi trasmettere. Vuoi farti conoscere? Vuoi intensificare e rendere più efficiente il tuo servizio di customer service? Aprire un altro canale di vendita? Migliorare i servizi? I tuoi obiettivi possono essere tutti o nessuno di questi, sta a te capire di cosa hai bisogno e il motivo che ti spinge ad aprire o a far crescere il profilo social del tuo hotel.

2. Delinea il tuo target.

Se non hai ben presente chi è la tua clientela, non puoi pensare di raggiungerla e coinvolgerla in quello che fai. Prima di tutto cerca di delineare delle cosiddette “personas”, finti profili che si creano per arrivare a capire quali sono le esigenze e le abitudini del cliente. Puoi crearne più di una, dipende da chi sono i tuoi ospiti.

3. Osserva i competitor.

Non credere che sia un lavoro poco dignitoso andare a sbirciare nel giardino del vicino, anzi! Osservare come il vicino cura le proprie piante, ti potrebbe aiutare a capire dove sbagli, dove puoi migliorare e anche capire gli errori che tu non devi ripetere. Osservare non significa copiare, ma trarre ispirazione.

4. Elencare i tuoi punti di forza e le tue debolezze.

In cosa ti differenzi dagli altri hotel? Qual è il tuo servizio di punta? Individuali e mettili nero su bianco. Queste sono le tue certezze, ma per quanto riguarda i punti deboli? Poniti come obiettivo quello di migliorarli o come superarli.

5. Scegli il social network.

Non tutti i social sono uguali, non tutti hanno lo stesso scopo e non tutti possono soddisfare il tuo obiettivo. Insieme al tuo social media manager, cerca di capire quali sarebbero le piattaforme che potrebbero dare più visibilità alla tua struttura, anche in base al materiale che hai a disposizione.

6. Cosa pubblicare sui social.

Bene, adesso che hai un quadro molto più chiaro della tua situazione, puoi pensare a cosa pubblicare sui tuoi profili aziendali. Cerca di tenere presente i tuoi obiettivi. Usa le foto, le testimonianze, coinvolgi i tuoi ospiti, cerca di trasmettere l’essenza della tua attività attraverso dei video live, delle foto di vita quotidiana all’interno dell’hotel, valorizza i tuoi punti forti (ad esempio: sei famoso per la colazione abbondante? Mostrala!)

7. Quando, quanto e come pubblicare.

Adesso viene il bello. Partiamo da un esempio concreto: la pagina Facebook. Come ben saprai, non tutti coloro che hanno messo like alla tua pagina vedranno ciò che pubblichi, ma puoi comunque cercare di intercettare la maggior parte di loro in determinati orari della giornata. Ogni social network ha le sue caratteristiche, quindi devi cercare di individuare il momento migliore per ognuno e anche il numero di post da pubblicare per ogni piattaforma.
Cura la qualità dei tuoi contenuti, non pubblicare foto sfuocate, decentrate, fatte di fretta: ogni cosa che pubblichi è legata alla tua immagine e a ciò che vuoi trasmettere di te e del tuo hotel. Non sottovalutare questo aspetto.

8. Fissa un budget.

I social non sono gratis per chi li usa a livello professionale e non per gestire un semplice profilo personale. Per questo ciò che devi fare è pensare anche ad un budget mensile/annuale da utilizzare per la promozione del tuo business sui social.
Non fare l’errore di pensare che senza investire un budget, seppur minimo, otterrai gli stessi risultati, perché, a meno che tu non sia un brand conosciutissimo e già affermato, questo non avverrà.

9. Analizza e modifica.

Il lavoro che segue l’ideazione di un piano di social media marketing è la misurazione dei risultati. Cosa dovrai misurare? La risposta la trovi nei tuoi obiettivi, in base a quelli che hai scelto e sui quali vuoi puntare guarderai conversioni, aumento dell’engagement e così via.

Adesso capisci perché la tua presenza sui social e un conseguente piano di social media marketing non sono da prendere sottogamba?

 

Articolo di Elisa Pasqualetto.




I più letti