Skyscanner e Trivago: Aerei e Hotel a portata di click

trivago skyscanner

Iniziamo il nuovo anno parlando di aerei ed hotel e quindi di Skyscanner e Trivago: si parla tanto di loro, ma sappiamo realmente cosa sono e di cosa si occupano?

Skyscanner è un motore di ricerca internazionale di voli, senza finalità di vendita, che permette agli utenti di navigare tra i prezzi e le destinazioni delle offerte di volo e di confrontare le diverse proposte disponibili.
Il sito è multilingue, offre la ricerca dei voli in 23 lingue incluse cinese, russo, giapponese, portoghese, polacco, spagnolo e italiano. Skyscanner non vende voli direttamente giacché non è una OTA: il sito può essere utilizzato per trovare l’offerta più economica verso la rotta desiderata, dopodiché l’utente viene reindirizzato automaticamente sul sito delle agenzie di viaggio o delle compagnie aeree per effettuare direttamente la prenotazione del volo. Gli utenti possono anche cercare i voli senza dover inserire date o destinazioni specifiche, interagendo così con una piattaforma di ricerca dei voli molto flessibile.

skyscanner

La tecnologia di Skyscanner consente di trovare i risultati della ricerca molto più rapidamente rispetto agli altri in quanto non vi è alcuna necessità di consultare pagine di terzi o GDS (Global Distribution System) per ottenere informazioni ogni volta che si effettua una ricerca. È questo un fattore che lo rende nettamente differente da molti altri portali di ricerca voli. Skyscanner offre una gamma di strumenti di ricerca online gratuiti, che consentono ad utenti e webmaster di scaricare ed integrare le informazioni di Skyscanner sui voli nel proprio sito web, pagina personale o desktop. Questi “Strumenti di ricerca rapida” sono la ‘Mappa’ (una mappa interattiva che mostra gli aeroporti su un planisfero), il servizio ‘Ovunque’ (per un suggerimento sulle destinazioni di viaggio più economiche), la ricerca per ‘Mese Intero’ (quando si è flessibili nelle date di viaggio) o per ‘Anno Intero’ (per monitorare l’andamento del prezzo dei voli su determinate rotte durante un anno solare).
Skyscanner conta attualmente 60 milioni di visitatori al mese e occupa l’11.34% del mercato della ricerca di voli nel Regno Unito.

Trivago invece è un motore di ricerca di hotel che permette agli utenti di confrontare in pochi click i prezzi degli hotel a partire da più di 200 siti di prenotazione per circa 1,3 milioni di hotel in oltre 190 Paesi. Ogni anno il sito riceve 1,4 miliardi di visite. I viaggiatori lo utilizzano regolarmente per confrontare le offerte nella destinazione scelta, trovando hotel economici, tramite esso puoi facilmente trovare il tuo hotel ideale al miglior prezzo. Inserisci dove vuoi andare e le date desiderate e lascia che il motore di ricerca confronti tutte le offerte di hotel per te. Per affinare i risultati filtra per prezzo, distanza (ad esempio dalla spiaggia), numero di stelle e altro ancora. Da ostelli economici a suite di lusso, su Trivago puoi trovare facilmente la tua sistemazione preferita. A tua disposizione un’immensa quantità di camere in tutta Italia, così come in tutto il mondo: stessa camera, prezzi diversi.

trivago
Oltre 175 milioni di recensioni integrate e più di 19 milioni di foto ti permettono di scoprire di più sulla tua destinazione. Per offrire una visione globale di ogni hotel, Trivago mostra gratuitamente il punteggio medio delle recensioni provenienti anche da altri siti come Venere, Expedia, Hotels.com etc. I prezzi indicati provengono da numerosi siti web di prenotazione, catene alberghiere e hotel. Ciò significa che gli utenti decidono su Trivago quale sia l’hotel ideale per poi completare il processo su uno dei siti di prenotazione (che sono collegati al sito web Trivago). Cliccando sul bottone “Vedi l’offerta“, sarai indirizzato ad un sito di prenotazione, da cui sarai in grado di esaminare l’offerta trovata su trivago e finalizzare l’acquisto.

Ma facciamo degli esempi pratici per notare come interagiscono Skyscanner e Trivago e come influenzano la scelta del viaggiatore….o “turista digitale”!

Secondo l’osservatorio di Trivago in Italia nel settembre del 2016 si riscontra un ribasso delle tariffe fino al 15% rispetto allo stesso periodo del 2015 nelle principali località marittime italiane, la città dove il ribasso è maggiore è Cagliari, con un prezzo medio di 70 euro per una camera doppia a notte. Ciò ne fa la meta last second per eccellenza per una vacanza a settembre! Cagliari, che anche Skyscanner individua come una delle 15 mete low cost europee da visitare in settembre, da questa motivazione: “Chi dice che la Sardegna vive solo due mesi all’anno, non ci è mai stato a settembre: senza la folla dei villeggianti e il calore, l’isola rivela i suoi segreti più nascosti. Cagliari è un buon punto di partenza: ad esempio per la splendida spiaggia del Poetto, che si estende per 8 chilometri poco lontano dal centro – ma anche nei dintorni le soluzioni abbondano. E tra un bagno e l’altro, non dimenticate di fare il pieno di malloreddu, seadas e tante altre prelibatezze locali”. Sempre Skyscanner ha un altro suggerimento per noi e, guardando ancora, ci consiglia La Maddalena tra le città più interessanti da visitare in autunno. Invece vediamo cosa succede per la regione della Toscana nel 2014 secondo Skyscanner e Trivago.

In base alle prenotazione voli effettuate su Skyscanner nel 2013-2014, la crescita maggiore di voli verso la Toscana la registra l’Australia con il + 58%, Brasile con + 47%, Cina con + 38%, Arabia + 30%. I Paesi che ci scelgono meno la Toscana sono la Danimarca -31%, il Belgio -16% e la Germania -8%. Qui si dimostra come Skyscanner sia un motore di ricerca internazionale di voli che permette agli utenti di navigare tra i prezzi e le destinazioni delle offerte di volo e di confrontare le diverse offerte disponibili.

Secondo Trivago nei 12 mesi passati (sempre del 2014) il 43% di ricerche verso Firenze è stato effettuato da paesi esteri, contro il 57% di ricerche dall’Italia. Tra le big 5 italiane, Firenze è al secondo posto dopo Napoli per percentuale di ricerche domestiche, seguita da Milano, Roma e Venezia. Analizzando poi il prezzo medio delle strutture ricettive in Regione negli ultimi 12 mesi, si nota come il prezzo piu? basso sia quello di febbraio con 92€ mentre il periodo più caro (149€) e? a giugno. La regione Toscana ha avuto invece il 35% di ricerche straniere contro il 65% di quelle nazionali.

Siete pronti a cliccare anche voi? E diventare sempre di più dei turisti digitali? Prima di farlo comunque sempre molta attenzione, sappiate che ci sono nuove tutele europee per i turisti digitali, arriva finalmente una nuova direttiva europea, che entrerà in vigore in tutti i Paesi entro il 2018, che prevede le tutele non solo per chi usa le agenzie tradizionali, ma anche per chi combina i suoi viaggi online e si acquista digitalmente una combinazione di servizi (ad es. volo+hotel, parlando proprio di Skyscanner e Trivago) già prestabilita. E’ il caso ad esempio di quando si acquista un volo sul sito di una compagnia che poi ci propone anche un hotel o un servizio di autonoleggio di un’altra società, con contratti distinti e separati. La legge al momento regola solo i pacchetti tradizionali precombinati, prevedendo che l’operatore turistico che li offre sia responsabile dell’esecuzione di tutti i servizi inclusi. Con la nuova normativa questo varrà anche per i pacchetti personalizzati dall’utente e verranno riconosciuti e tutelati anche i servizi turistici collegati “tramite click”.

Quindi ….Buon Viaggio!

 

Articolo scritto da Filly Di Somma.




I più letti