I dati sono del vostro hotel

hotel dati

I dati sono vostri. Non dell’agenzia che vi ha fatto il sito.

Spesso quando un hotel mi contatta per una consulenza ho difficoltà a reperire l’accesso ai dati del sito web. Stiamo parlando di Google Analytics, il sistema più utilizzato dalle agenzie web italiane per tracciare le performance di un sito web. Senza questi dati non è possibile fare alcuna analisi e senza analisi non ha senso attivare campagne di marketing. Quindi i dati sono fondamentali e questi dati DEVONO essere di vostra proprietà. Senza alcuna eccezione.

La difficoltà risiede nel fatto che l’account di Google Analytics del sito web dell’albergo viene creato dall’agenzia che ha realizzato il sito web e spesso tali accessi non vengono forniti all’albergatore. Certo, una parte della colpa ce l’ha anche l’albergatore che molto spesso neanche li richiede. Ma quasi sempre dipende dall’agenzia web, che si considera proprietaria dell’account di Google Analytics dell’hotel (“Il sito l’abbiamo fatto noi e quindi Google Analytics è nostro”). Questo è ovviamente un modo molto efficace per ricattare l’albergatore ed evitare che vada a richiedere una consulenza ad un’altra agenzia di web marketing, vincolandolo nel continuare la collaborazione nel tempo.

Come lavoro io: prima di iniziare a parlare di qualsiasi tipologia di attività online chiedo all’albergatore di aggiungermi tra gli utenti della proprietà di Google Analytics in modo da poter analizzare tutto lo storico delle performance del sito web e comprendere una marea di informazioni utili per definire le strategie di web marketing da implementare. Senza questa possibilità non ritengo opportuno procedere con nessuna attività di web marketing. L’albergatore resta l’amministratore della Proprietà di Analytics, mi concede l’accesso ai dati e potrà ovviamente rimuovermi se e quando deciderà di terminare la collaborazione.

 

I casi più frequenti che ho visto in questi anni:

CASO 1: L’Albegatore che non sa accedere ai dati e/o non li sa leggere.

Caso molto frequente: l’albergatore fa ospitalità e quindi si disinteressa di tutto il marketing, non sa cosa sia Google Analytics visto che, molto probabilmente (chissà…), se ne dovrebbero occupare altri. “Eh, sai Armando, mi pare che mi avevano dato le credenziali per accedere all’account ma boh.. non li trovo più… servono per forza? Non possiamo fare senza?

RISPOSTA: No, non possiamo fare senza. Se non posso vedere la strada non ha senso neanche mettere in moto la macchina. Non amo guidare bendato. Quindi, o riesci a recuperare l’accesso allo storico dei dati, oppure non posso fare nulla per te. Se non sai come accedere ai dati, ecco la pagina di login di Google Analytics: https://analytics.google.com. Se invece non sai leggerli ti consiglio di acquistare il mio libro Digital Marketing Turistico dove ti spiego qual sono le informazioni fondamentali che, almeno SETTIMANALMENTE, devi leggere per capire come sta andando il tuo albergo. Se vuoi invece approfondire i Tips&Tricks su come utilizzare Google Analytics al meglio ti consiglio il nuovo libro Hotel Digital Marketing che ha un intero capitolo dedicato a questo.

 

CASO 2: L’Albergatore non ha l’accesso amministrativo all’account.

Caso altrettanto frequente: l’albergatore accede ai dati di Google Analytics loggandosi con il proprio account Google ma tale account sulla proprietà di Google Analytics dell’hotel NON ha i privilegi come amministratore, quindi NON può aggiungere altri utenti e fare altre operazioni FONDAMENTALI nell’account.

RISPOSTA: Devi richiedere a chi ha creato l’account Google Analytics di farti aumentare i privilegi a livello di amministratore. Come verificarlo?

In basso a destra all’interno di Google Analytics devi cliccare su Amministratore

analytics amministratore

 

 

 

 

 

 

e poi su Gestione Utenti

gestione utenti analytics

ed infine controllare sotto Autorizzazioni Account se il proprio indirizzo email abbia tutti i privilegi, ovvero:

  • Gestisci utenti
  • Modifica
  • Collabora
  • Leggi e analizza

analytics account

 

CASO 3: L’agenzia che ha fatto il sito ha creato l’account di Google Analytics ma non concede l’accesso all’albergatore.

Questo è secondo me il caso più grave di tutti. L’agenzia che ha sviluppato il sito dell’albergo decide arbitrariamente di non dare l’accesso ai dati di Analytics al proprio cliente, quasi sempre perchè vuole evitare di perdere quel cliente. E quindi è l’agenzia stessa che ogni tanto invia un report sulle performance del sito web negli ultimi tempi, molto spesso limitandosi ai famosi “accessi al sito” che, come sapete benissimo, è un numero che analizzato da solo non serve assolutamente a nulla. Quando l’albergatore mi dice orgoglioso “Eh, sai Armando, nell’ultimo mese abbiamo fatto 10.000 accessi al sito” la mia risposta è sempre la stessa “Fantastico! Ma quante camere in più hai venduto? Vendi pubblicità oppure camere?”. Quello che conta è il tasso di conversione ed il numero di camere vendute. Un sito di un hotel può fare 10.000 “accessi al sito” ma vendere ZERO camere. Su questo scriverò un altro articolo più dettagliato.

L’agenzia in questo caso si sta comportando in maniera molto scorretta. Il cliente deve essere sempre in grado di poter accedere ai SUOI dati relativi al SUO sito e derivanti dai SUOI investimenti in marketing online.

Recentemente mi è capitato un hotel che ha deciso di cambiare agenzia di web marketing ed iniziare a collaborare con noi. La vecchia agenzia ha deciso, per ripicca o per altre motivazioni a me ignote, di ELIMINARE completamente l’account di Google Analytics. Ha proprio cancellato completamente l’account con tutto lo storico. Il cliente ha giustamente chiesto spiegazioni e la risposta dell’agenzia è stata “E’ la nostra prassi. Quando un cliente non collabora più con noi, noi eliminiamo l’account di Google Analytics.” Ecco, questa è la realtà. L’hotel ha completamente perso anni ed anni di storico sulle performance del PROPRIO sito web, abbondantemente pagato, e di tutte le attività di marketing online che erano state fatte dall’agenzia precedente.

Per la nostra agenzia significa ripartire da ZERO, senza uno storico, come se fosse un albergo nuovo, aperto ieri. E’ un danno ENORME per l’hotel.

Ricordate:

I dati sono vostri. Non dell’agenzia che vi ha fatto il sito.

 

Armando Travaglini




I più letti