Instagram per hotel: istruzioni per l’uso

instagram per hotel

Instagram è un app per device mobili ovvero smartphone e tablet. La condivisione delle foto è possibile solo tramite dispositivi mobili, le immagini si possono visualizzare anche da computer fisso o portatile, ma non si possono pubblicare. E’ disponibile per IOS, Android  e anche per Windows phone  in versione beta, ma l’app che suggerisco per quest’ultimo è 6tag.

Dispone di 15 filtri applicabili alle foto, sono comunque disponibili molte applicazioni per migliorarne la qualità (editing), tra tutte VSCO cam per IOS e Android e Camera 360 per Windows phone. Le foto devono avere formato quadrato, quando scattate ricordatevelo.

L’applicazione nasce nel 2010, nel 2011 vince il premio come applicazione dell’anno, nel 2012 Facebook la acquista per 1 miliardo di dollari e nel 2013 introduce anche la possibilità di inserire brevi video di 15 secondi.

Instagram non è solo una app, è un vero e proprio social network, in cui si comunica con le immagini,  #hashtag e commenti.

I più recenti dati disponibili affermano che ad oggi Instagram conta 200 milioni di utenti attivi al mese 20 miliardi di foto condivise 1,6 miliardi di “like” e 60 milioni di foto condivise al giorno, con numeri che crescono a dismisura.

 I numeri di Instagram

Potenzialmente una foto che postate, può essere visibile a milioni di persone, interessante no?

La creazione del proprio account può avvenire tramite email o facebook, tramite quest’ultimo è possibile vedere quanti amici del proprio profilo hanno già degli account e quindi potete iniziare a seguire loro.

E’ possibile collegare il proprio profilo Instagram agli account di Twitter, Facebook, Flickr. Tumblr, Foursquare e Vk.

Ogni account ha quindi utenti che “followa” ( in gergo 2.0) e persone che lo seguono ovvero followers. La potenzialità di Instagram, come quella di Twitter, è rappresentata dall’essere un social network aperto, a differenza di Facebook che è chiuso.

Utilizzare Instagram per il visual marketing dell’hotel

Nell’ account inserite sempre la vostro “bio” ovvero una breve descrizione, che per gli hotel dovrebbe essere almeno in due lingue (italiano, inglese) o solo in inglese in base al tipo di target che si intende raggiungere, insieme al sito Internet.

Ad ogni foto va allegata una breve descrizione che è importantissima. Nei social network come questo non si parla di soli hashtag. Gli hashtag sono delle parole precedute da cancelletto che vanno a riferirsi al tema o all’argomento di cui voi parlate in un post, ovvero etichette. Non si pubblica solo, si interagisce,  con gli altri utenti, commentando le foto o mettendo i “like” alle foto di altri utenti.

Sarebbe anche buona norma pubblicizzare inhouse, ovvero nelle camere o alla reception la propria presenza sul social network, magari inserendo il qrcode del proprio profilo con il nome dell’account dell’hotel.

Ottimizzare il proprio profilo

Non pubblicate foto in massa, è invadente per gli altri utenti e rischiate di perdere follower. Per monitorare l’andamento del vostro profilo su Instagram e capire gli orari migliori, è disponibile un servizio per me indispensabile, che vi aiuta a capire l’andamento della vostra attività di sharing e fornisce validi strumenti per aumentare il coinvolgimento della vostra utenza, Iconosquare (ex Statigram).

Iconosquare Statistics

Funzionale alla vostra presenza, è la ricerca di #hastag di riferimento del vostro piano editoriale, ovvero cosa voglio comunicare e a chi? Effetuate tramite lo strumento ricerca dell’applicazione, una selezione per hashtag per vedere che tipologia di foto/utenti postano foto all’hashtag che avete scelto. In base ai risultati potrete affinare la ricerca dei giusti termini per le vostre foto, da ripetere sempre nei vostri post.

Un’accortezza è sempre la brevità, per cui concentratevi sulla descrizione e al massimo su un paio di hastag da ripetere (ne potete inserire massimo 30).

Consigli per utilizzare Instagram per il proprio hotel

La forza dei social network è la condivisione. Un’immagine vale più di mille parole, perché il cervello umano ragiona per immagini e non a parole.

Le vostre foto devono essere evocative ed emozionali, fotografate dettagli, fiori, la vista, il vostro personale, tutto ciò che vi contraddistingue. Non concentratevi sulle foto del vostro catalogo, le solite panoramiche di camere o spazi comuni, ma lasciate intuire parti di questi spazi a chi vi segue. Create aspettative.

Questo è uno screenshot del profilo del Four Season che sicuramente ha camere bellissime da pubblicare, ma notate su cosa concentra le immagini.

 

Profilo Instagram Four Season

Un’altra marcia in più di questo fantastico social network sono le local community. Quasi ogni provincia italiana ha le sue local community di igers che condividono e producono materiale stupendo del territorio. Ogni settimana ci sono inoltre concorsi a tema indetti dalle local community o da Instagram Italia.

Questo gioca a favore degli albergatori che possono condividere (regram) il materiale prodotto dai vari locals, è un contenuto preziosissimo e di alto valore per tutti i social network, in quanto prodotto dall’abilità di ambassador sul territorio che ambiscono a postare le foto più belle della propria località.

Articolo di Simona Ciccalè.




I più letti