Guida alla creazione di tweet che stimolano l’engagement dell’hotel su Twitter

Hotel su Twitter

I vertiginosi cambiamenti nel mondo dei Social Media stanno sconvolgendo la vostra strategia di Web Marketing per l’hotel? Il crescente successo di Twitter vi ha colti impreparati e non sapete da dove cominciare a impostare la vostra comunicazione digitale? Eccovi le ultime novità della piattaforma più social che ci sia e qualche trucco per restare sull’onda del successo.

twitter web marketing turistico

 

Iniziamo da alcuni dati statistici:

  • il 60% degli utenti di Twitter vi accede tramite dispositivo mobile;
  • la fascia demografica in più veloce crescita su Twitter riguarda le persone tra i 55 e i 64 anni (sorprendentemente cresciuta del 79% dal 2012);
  • anche se meno dell’1% dei brand utilizza questa strategia, il tasso di retweet aumenta del 23% se agli utenti viene chiesto espressamente e per esteso “please retweet!”, mentre la percentuale si abbassa al 10% quando la richiesta è espressa in forma abbreviata (“please RT!”);
  • i tweet più brevi (meno di 100 caratteri) attraggono più dei tweet “saturi”, oltre a darti la possibilità di di aggiungere hashtag e di lasciare spazio a commenti nei possibili retweet;
  • l’inserimento di un link ti offre l’86% in più di possibilità di essere retweettato;
  • l’engagement è del 17% più elevato durante il weekend, ma solo il 19% dei brand twittano in questi giorni. Non è un importante spazio in cui inserirti e avere più possibilità di essere notato?

 

Benvenuti nel Twitter del futuro (prossimo)

twitter per l'hospitality

Il Ceo Dick Costolo ha annunciato il piano di novità con cui da qui a poco dovremmo confortarci e che comprenderà:

Potere ai Video: per i filmati sono in arrivo funzionalità multimediali avanzate, come la maggiore durata e la possibilità di registrarli e modificarli direttamente attraverso la piattaforma.

Timeline istantanee: nuovi flussi di aggiornamenti pre-confezionati e personalizzati sulla base delle preferenze segnalate al momento dell’iscrizione, per evitare di mostrare ai nuovi arrivati una pagina semivuota. Anche i veterani del social vedranno apparire tweet pubblicati da account non seguiti ma che sono considerati coerenti con i loro interessi.

Messaggi privati: possibilità di commentare e scambiarsi messaggi privati senza dover per forza condividere tutto con l’intera platea dei follower. Si tratta di un bel cambiamento, che potrebbe esaltare il ruolo di Twitter come chat istantanea, rubando spazio a Facebook.

“Mentre eri via”: Per abbassare la FOMO (Fear Of Missing Out) degli utenti, Twitter sta attivando una Timeline highlights che mette in evidenza i contenuti più importanti pubblicati nei momenti in cui non si stava consultando sito. Infatti, con più di 500 milioni di tweet inviati al giorno, il continuo e frenetico flusso di aggiornamenti è un punto di forza ma anche di debolezza della piattaforma. Per non far perdere agli utenti i messaggi di loro interesse, Twitter userà le informazioni relative a chi seguiamo con più interesse e da cosa siamo maggiormente coinvolti per mostrare gli aggiornamenti appena ci riconnettiamo.

Breve guida alla redazione di un tweet per il profilo di un hotel

twitter per strutture ricettive

Dietro ad ogni successo su Twitter ci sono tre elementi fondamentali: contenuti significativi, audience ben definita e vocazione all’essere d’aiuto. In quella che è una delle piattaforme più umane che popolano il web, il passo successivo è esprimere la propria creatività, attraverso:

Domande brevi a cui sia semplice e immediato rispondere
Bisogna facilitate l’interazione dei follower diminuendo il tempo richiesto per rispondere e agevolando la condensazione del pensiero in 140 caratteri. Inoltre, potete stimolare gli utenti usando frasi “fill-in-the-blank”, cioè quelle di cui si può immaginare la conclusione, legate agli interessi della community, che spingono gli utenti a pensare e in un certo senso li “sfidano” a mostrare la loro creatività, oppure chiedendo loro di scegliere tra due possibili alternative.

Fill in the blank
– Il tuo hotel in diversi scenari
È normale che tu voglia mettere in mostra la tua struttura, ma per non scadere nel banale e creare valore aggiunto sii originale e immagina il tuo hotel nella vita reale, a come le persone lo percepiscono realmente durante la loro esperienza di viaggio.

– Video a volontà
La possibilità di visualizzare filmati senza abbandonare la piattaforma è un grande vantaggio di Twitter, che facilita i commenti e i ritweet dei follower. Utilizzali per dare piccoli assaggi circa il lancio delle ultime novità dell’hotel e per mostrare i “dietro le quinte”, trasmettendo trasparenza e autenticità, così da far sentire gli utenti parte del brand.

Tweet in real time
Va bene la pianificazione, ma condividendo in tempo reale i tuoi pensieri su un evento o un avvenimento che si sta svolgendo nella struttura o nei dintorni non solo renderai i follower partecipi ma avrai anche l’opportunità, se utilizzi gli hashtag giusti, di entrare in un circolo di conversazioni che ti darà grande visibilità. Hashjacking (o trendjacking) è la tecnica di utilizzare hashtag popolari per raggiungere “utenti extra”. Controlla la sezione a sinistra del tuo profilo e presta particolare attenzione agli argomenti in voga nella tua area. Focalizzati su quelli che rientrano nel messaggio del tuo hotel e, successivamente, cerca gli hashtag correlati con gli strumenti che ti suggerirò in seguito.

Citazioni
Gli aforismi, che hanno la qualità di toccare il cuore delle persone per il loro essere universalmente validi, sono molto utili perché attirano immediatamente l’attenzione e stimolano la risposta degli utenti.

Utilizzo di iniziali maiuscole
È stato dimostrato che in questo modo le persone prestano maggiore attenzione poiché tendono a percepire il tuo aggiornamento come una “breaking news”, ma è importante non esagerare se non si vuole trasmettere la sensazione di urlare contro la propria audience.

Modifica della posizione del link
Anche se siamo abituati a trovare il collegamento a una pagina alla fine del tweet, è stato dimostrato che spostandolo in una posizione differente (ad esempio al centro del messaggio) si attira maggiormente l’interesse. Attenzione: usa questa tecnica di tanto in tanto e non per tutti i tuoi tweet, così da farla percepire come un fattore di originalità e non un’abitudine.

twitter

È ormai chiaro che una strategia di comunicazione dell’hotel all’interno dei Social Media necessità di un’attenta pianificazione, non solo per quanto concerne i contenuti ma anche relativamente alle relazioni che è possibile instaurare. Innanzitutto, grazie agli Insight puoi individuare i momenti in cui la tua audience è maggiormente propensa a interagire e, sulla base di questi dati, puoi creare un programma giornaliero di pubblicazioni. Non farti prendere dalla foga, ma scegli e bilancia bene la tipologia di tweet, cerando di farli ricadere in una di queste tre categorie:
Personali, che riguardano il tuo business
• Di promozione, che riguardano i servizi offerti dalla struttura
• Di scopo, che creano valore per i tuoi fan

engagement

L’engagement è alla base della tua attività su Twitter e, in virtù di questo, potresti essere spinto a taggare continuamente account autorevoli o particolarmente influenti nell’obiettivo di renderti più visibile al popolo del web. Cerca di limitare razionalmente la menzione delle stesse persone e, se stai seguendo un particolare hashtag, evita di ritweettare in modo compulsivo ogni messaggio che lo contiene, ma opera una selezione attenta.

Ti do un piccolo suggerimento, visto che gestire gli account con cui si entra in relazione diventa difficoltoso e, se non si ricorre al sistema delle liste, si rischia di perdersi nel caos di una timeline affollata. Twitonomy, oltre a fornirti una panoramica dell’attività del tuo hotel su Twitter e del grado di coinvolgimento che sei riuscito a stimolare, ti permette di organizzare gli account che segui e categorizzarli in maniera rapida, così da comprendere agevolmente chi è veramente influente.

Ultimi consigli pratici

– Se vuoi rispondere a un utente e credi che il tuo contributo sia rilevante, inserisci @ prima del messaggio, così da renderlo visibile a tutti.
– È assolutamente lecito riproporre tweet già pubblicati, ma non farlo percepire come una mancanza di creatività.
– Cerca sempre di personalizzare i retweet evitando di cliccare sul tasto automatico ma creando un messaggio nuovo. Inizia con “RT + l’account da retweettare” e inserisci un tuo giudizio o un hashtag.

Fateci sapere: avete trovato utili questi miei suggerimenti?

Avete qualche trucco per stimolare emozioni e coinvolgimento che ha portato risultati significativi?

 

Articolo di Federica Miceli.




I più letti