L’mTraveller: il travel a portata di smartphone

m travellers

Recentemente si parla molto di “mTraveller” , cioè del viaggiatore che utilizza lo smartphone per prenotare voli, alberghi, automobili a noleggio e per acquistare le esperienze legate al viaggio, il tutto utilizzando direttamente il proprio telefono, che diventa un vero e proprio compagno di viaggio in tutto e per tutto. Uno strumento che accompagna sempre di più il viaggiatore nei suoi viaggi e che lo utilizza anche una volta in loco per prenotare servizi, ricercare itinerari ed altro. Secondo una ricerca, la spesa totale che i viaggiatori sosterranno per l’acquisto da mobile è pari a circa 835 milioni di euro.

Oggi circa il 42% dei viaggiatori nel mondo sono dei “mTraveller” ed in Italia invece sono circa 1,3 milioni e tale numero sta crescendo davvero molto velocemente. In Italia secondo delle previsioni e statistiche entro il 2018 circa il 55% dei servizi travel verranno acquistati tramite il dispositivo mobile. Ovviamente in tutto questo le app hanno un ruolo fondamentale perchè sono sempre di più  i viaggiatori che scaricano app turistiche e di viaggio sui loro smartphone per effettuare prenotazioni, consultazioni, ricerche e acquisti.

mtravleller
Lo smartphone è un vero e proprio compagno di viaggio: gli “mTraveller” utilizzano sempre di più lo smartphone dall’inizio alla fine del loro viaggio, per prenotare voli, alberghi, fare ricerche una volta arrivati a destinazione ed, ovviamente, anche per condividere le foto del proprio viaggio sui canali social.

Ma vediamo quali sono le principali app che si possono scaricare sullo smartphone e che aiutano lo “mTraveller”:

  • mTrip: completa di fotografie e indicazioni stradali delle destinazioni turistiche, tante le città presenti e sono disponibili sia per IOS che per Android
  • TripAdvisor: tanto conosciuta da molti viaggiatori per i consigli su hotel e ristoranti
  • CityMaps2go: per scaricare mappe complete della destinazione
  • App Hotel: un’app per smartphone pensata per gli hotel, un modo facile e veloce per prenotare tramite smartphone e servizi su misura
  • iNeed fuel: l’app che indica, sfruttando il GPS, dove si trova ed a quanti km di distanza la stazione di servizio più vicina e più economica
  • Gambero Rosso: con oltre 2000 locali scelti e selezionati tra le varie categorie ed una funzione di realtà aumentata per non perdersi lungo il tragitto
  • Sixt Rent a Car: presente in 3500 località disseminate in 90 stati, con questa app si riesce a trovare una macchina a noleggio ovunque voi siate
  • Google Goggles: puntando la fotocamera del telefono su un quadro, un monumento, un codice QR o a barre, un prodotto, una vetrina o un’immagine famosa Goggles rileverà l’immagine nel suo database e fornirà informazioni utili. Goggles è in grado di “leggere” testi in italiano, francese, inglese, tedesco, spagnolo, portoghese, russo, turco e di tradurlo in altre lingue. Molto utile, ad esempio, se si sta visitando un museo e si è incuriositi da un quadro
  • Turisti per caso: una guida completa che permette di restare in contatto con altri turisti e leggere le loro esperienze. Oppure, conoscere la storia dei monumenti che state visitando
  • Foursquare: utile sia in Italia sia all’estero. Raccontare l’esperienza di viaggio e condividerla contemporaneamente sui social network. Questa è l’app ideale per chi vuole condividere in tempo reale, grazie alla geolocalizzazione, i suoi racconti di viaggio
  • TripIt: alcune persone viaggiano anche per lavoro. Questa app è in grado non solo di programmare un viaggio d’affari, ma anche controllare impegni e appunti. Presente anche una funzione mappe. Esiste una versione Pro che si avvale di funzioni speciali per chi viaggia in aereo.
  • ProntoTreno: è una app che ci permette di accedere al database con tutti gli orari dei treni. Tramite l’app è possibile anche controllare la puntualità dei treni, cambiare le nostre prenotazioni o chiedere un rimborso. Si tratta di un ottimo servizio che ci accompagnerà dalla ricerca del biglietto fino alla fine del viaggio in treno.
  • Sygic: applicazione che abbiamo scelto per viaggiare in giro per il mondo ed informarci degli itinerari da compiere. Per funzionare correttamente occorre scaricare le mappe delle varie regioni che abbiamo intenzione di visitare, consentendo quindi l’utilizzo senza una connessione ad internet. Al suo interno, è stata caricata, la cartografia di TomTom, una fra le migliori e più accurate al mondo
  • V.I.V.A.: promuove il turismo gastronomico promuovendo quello che è il miglior vino sostenibile del nostro Paese, indica quelle che sono le cantine aderenti al progetto Viva Sustainable Wine e vi permette di sapere se il vino che state bevendo ne fa parte. Tutto ciò avviene mediante la scansione dell’etichetta
  • imiBAC Museum: l’applicazione, la prima rilasciata ufficialmente da un Ministero per i Beni e le Attività Culturali, descrive i 40 musei e le aree archeologiche più visitate d’Italia, con una scheda che offre informazioni generali di accesso, le mostre in programma e gli eventi.

Insomma di app ce ne sono davvero tante e questo rende lo”mTraveller” ancora di più un viaggiatore digitalizzato.

 

Articolo di Filly di Somma.




I più letti